1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Antonveneta, l’ennesimo assalto di Botin al fortino Italia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Gli spagnoli del Santander Central Hispano sono finalmente in procinto di sbarcare in grande stile in Italia con la probabile acquisizione di Banca Antonveneta. Il progetto spezzatino su Abn Amro della cordata guidata da Royal Bank of Scotland prevede che l’istituto spagnolo guidato da Emilio Botin coroni il suo progetto di lungo periodo, iniziato in sordina una ventina di anni fa, con l’approdo nel Belpaese che risale al 1988 quando l’allora Banco Santander rilevò l’Ibi da Cariplo. L’investimento non diede le soddisfazioni sperate e gli spagnoli restituirono l’Ibi al mittente. Poi nel 1995 il Sanpaolo decise di allargare la compagine azionaria agli stranieri e Botin ne approfittò subito partendo da una quota dell’1,6% gradualmente salita. Negli anni Santander cresce anche attraverso lo sviluppo del primo asset italiano, Finconsumo Banca, ma poi è storia dell’ultimo anno il divorzio a Sanpaolo causa la fusione con Banca Intesa. Da li Botin indirizzò le sue mire su Capitalia entrando con una piccola quota prima dell’attacco frontale su Abn Amro con la possibile conquista dell’asset Antonveneta che sarà l’ennesimo punto di partenza per una nuova campagna d’Italia.