AntonVeneta: Abn verso il 20% ma continua il rastrellamento di Fiorani

Inviato da Redazione il Mer, 20/04/2005 - 09:02
Banca d'Italia ha rilasciato agli olandesi di Abn Armo, che nelle scorse settimane hanno lanciato un'Opa a 25 euro su Antonveneta, l'autorizzazione a salire oltre il 20% del capitale dell'istituto patavino. Lo ha ufficializzato ieri lo stesso gruppo bancario olandese, pochi minuti prima che iniziasse il summit tra gli advisor legali di Abn e la direzione Concorrenza della commissione europea. L'incontro è servito agli olandesi per spiegare le proprie ragioni nell'ambito della contesa con la Popolare di Lodi per il controllo di Antonveneta. Fonti vicine ad Abn hanno specificato come nel documento informativo presentato a Bankitalia al momento del lancio dell'Opa, gli olandesi avevano richiesto l'autorizzazione a oltrepassare le ulteriori soglie del 33 e del 50%. Intanto ieri al mercato dei blocchi sono passati diversi pacchetti di azioni Antonveneta pari a quasi il 5% del capitale. Tra i tanti tre contratti distinti ad un prezzo unitario di 26,1 euro, pari al 2,026% del capitale dell'istituto patavino, quota corrisponde a quella detenuta da Giancarlo Folco, tramite Deltaerre. Il pacchetto dovrebbe essere passato alla Lodi di Giampiero Fiorani che ha dichiarato di aver acquisito un altro 3% circa di Antonveneta portandosi sopra il 26% del capitale.
COMMENTA LA NOTIZIA