1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Antofagasta offre 401 mln di dollari per Equatorial Mining

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sta diventando di giorno in giorno più incandescente il processo di consolidamento nell’industria mineraria. L’ultima offerta milionaria è giunta da Anotofagasta, società britannica attiva nell’estrazione del rame, che ha messo sul piatto 401 milioni di dollari per l’intero capitale dell’australiana Equatorial Mining. E’ stata così superata di circa 100 milioni di dollari la pendente proposta pervenuta in luglio dalla canadese Quadra Mining. Tra l’altro, Antofagasta ha dichiarato di aver raggiunto un accordo con il socio di maggioranza di Equatorial Mining, Amp Life, per comprare il 19,99% del capitale al prezzo di 8 dollari australiani per azione, mentre per il restante flottante offrirà 11,20 dollari australiani per azione. Su un altro fronte caldo del momento, fronte che vede la canadese Inco al centro di un intenso botta e risposta tra Phelps Dodge, Teck Cominco e Companhia Vale do Rio Doce, si è registrato l’ennesimo rilancio. Teck Comico ha infatti rivisto nei seguenti termini la sua offerta originaria per rilevare l’intero capitale della connazionale: 71,20 dollari canadesi per ogni azione Inco, corrispondenti all’80% del controvalore totale dell’Opa, a fronte di un 20% da liquidarsi attraverso titoli Teck Cominco “classe B” . Il board di Inco, che finora ha parteggiato per l’Opa di Phelps Dodge, si è riservato qualche giorno per valutare la nuova proposta ricevuta.