1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Antitrust, Vodafone: affittiamo la rete a nuovi operatori

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Vodafone farà “uanto di più ragionevolmente possibile”per chiudere entro il prossimo mese di marzo “un accordo giuridicamente vincolante, preparatorio o definitivo”. Con queste parole messe nero su bianco su un comunicato il colosso inglese delle tlc si è impegnato ad aprire la propria rete cellulare ad un nuovo operatore per ottenere la chiusura, senza accertamento di infrazione, nell’ambito dell’istruttoria avviata dall’Antitrust nel febbraio 2005, nei suoi confronti, oltre che contro Tim e Wind. L’istruttoria è partita dalle accuse di Tele2, poi seguito da altri operatori, che segnalava la difficoltà di sottoscrivere accordi con operatori di telefonia mobile per entrare nel mercato come operatore virtuale. Vodafone si renderà disponibile alla “fornitura di servizi di accesso wholesale alla propria rete di comunicazione mobile presente in Italia, tale da permettere all’Operatore di sviluppare una propria e autonoma offerta commerciale di servizi di comunicazione mobile alla clientela finale”. Vodafone si muove per prima rispetto agli altri operatori verso un’evoluzione del mercato che permetterà l’accesso di conorrenti che non possiedono una propria rete. L’Antitrust valuterà l’impegno presentato da Vodafone entro il prossimo 7 giugno.