Antitrust: Eni metterà all'asta capacità di trasporto per 5 miliardi di mc/anno

Inviato da Luca Fiore il Gio, 06/09/2012 - 19:06
Quotazione: ENI
L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deciso di accettare, rendendoli vincolanti, gli impegni presentati da Eni relativi alle aste per la capacità di trasporto internazionale sui gasdotti TAG e Transitgas. È quanto riporta una nota della stessa Autorità. La decisione mette la parola fine, senza accertamento dell'infrazione, all'istruttoria avviata nel marzo scorso per possibile abuso di posizione dominante nel mercato del trasporto internazionale del gas.

"Per effetto degli impegni -si legge nella nota dell'Antitrust-, dal mese in corso e fino all'ottobre 2017, la società metterà all'asta capacità di trasporto relativa a 4 miliardi di mc/anno a cui si aggiunge un servizio di trasporto virtuale per un ulteriore miliardo di mc/anno. Tale capacità sarà ripartita tra il gasdotto TAG (40%) e ciascuna tratta del Tenp/Transitgas (60%)". "Positiva anche la scelta finale di Eni (modificata per effetto del market test) relativa al meccanismo di determinazione del prezzo di aggiudicazione delle aste che avverrà attraverso il sistema di prezzo marginale: si tratta di un metodo funzionale a calmierare il livello del prezzo di aggiudicazione pagato dai soggetti a cui sarà attribuita la capacità di trasporto e a ridurre le extra rendite a favore di Eni".
COMMENTA LA NOTIZIA