Antitrust: Catricalà chiede di più alle compagnie petrolifere

Inviato da Redazione il Mar, 07/08/2007 - 08:58
Quotazione: ENI
"Le società petrolifere possono, a partire da Eni, fare di più dei due centesimi in meno applicati al prezzo della benzina presso i distributori Agip". È quanto ha dichiarato in un'intervista dalle colonne del Corriere della Sera il presidente dell'Autorità per la concorrenza e il mercato, Antonio Catricalà, che è tornato a parlare dell'istruttoria dell'Antitrust in corso sulle stesse compagnie. Su questo punto Catricalà ha fatto sapere che è giunta in una fase avanzata e che Eni e altre società hanno già presentato una serie di impegni oggi sotto il controllo del mercato. Secondo il Garante, quello che serve maggiormente però è una grande apertura ai distributori di carburante nei supermercati, nonché lo sviluppo di pompe bianche, ovvero quelle che non hanno un marchio unico.
COMMENTA LA NOTIZIA
Dance with wolf scrive...
Ciapparat scrive...
Superspazzola scrive...
renetrader scrive...