Antitrust: Catricalà chiede di più alle compagnie petrolifere

Inviato da Redazione il Mar, 07/08/2007 - 08:58
Quotazione: ENI
"Le società petrolifere possono, a partire da Eni, fare di più dei due centesimi in meno applicati al prezzo della benzina presso i distributori Agip". È quanto ha dichiarato in un'intervista dalle colonne del Corriere della Sera il presidente dell'Autorità per la concorrenza e il mercato, Antonio Catricalà, che è tornato a parlare dell'istruttoria dell'Antitrust in corso sulle stesse compagnie. Su questo punto Catricalà ha fatto sapere che è giunta in una fase avanzata e che Eni e altre società hanno già presentato una serie di impegni oggi sotto il controllo del mercato. Secondo il Garante, quello che serve maggiormente però è una grande apertura ai distributori di carburante nei supermercati, nonché lo sviluppo di pompe bianche, ovvero quelle che non hanno un marchio unico.
COMMENTA LA NOTIZIA