1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

L’Antitrust blocca Springer, “no all’acquisto delle tv”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Germania della Grande Coalizione di Angela Merkel pone severi inviti alle concentrazione di potere nei media. Anche quando gli editori interessati alle scalate sono conservatori come la Cancelleria. Il più grande ed aggressivo gruppo editoriale del Paese, Axel Springer AG, da sempre schierato su posizioni conservatrici, ha incassato ieri una pesante disfatta. La Commissione d’inchiesta permanente sulla concentrazione di potere nel mondo mediatico ha detto no ai piani di Springer di acquisire le reti tv private del gruppo ProSat1, cioè il maggiore gruppo di tv network commerciali del paese. A Berlino insomma una concentrazione di potere mediatico, tanto più se politicamente schierato, fa paura. L’ultima volta che si verificò fu quando tra il 1930 e il 1933 gli editori nazionalconservatori appoggiarono l’ascesa di Hitler.