1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ansaldo Sts: possibile nuova Opa di Hitachi per non perdere opportunità alleanze

QUOTAZIONI Ansaldo Sts
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Secondo quanto riportato da diverse fonti di stampa Hitachi starebbe preparando una seconda Opa sul capitale di minoranza di Ansaldo Sts.

L’evenienza appare sempre più probabile perché i giapponesi potrebbero estrarre maggiori sinergie dall’integrazione con Ansaldo Sts, oltre al fatto che, a partire dal 24 marzo 2018, Hitachi non dovrà più corrispondere a chi ha aderito all’Opa lanciata a 10,5 euro un’integrazione del prezzo in caso di nuova offerta a un prezzo più alto.

Ma probabilmente la ragione più importante che potrebbe indurre il management a lanciare una nuova Opa è la volontà di prendere parte al processo di consolidamento dell’industria dei trasporti. Necessità ancora più stringente visto la recente operazione di Alstom e Siemens che hanno firmato un accordo per la fusione che creerà un gigante europeo nel settore ferroviario con un fatturato di 15.300 milioni.

Il fallimento dell’Opa sull’ex controllata di Leonardo potrebbe rischiare di isolare Hitachi Rail sui competitor principali. Ecco perché il mercato si aspetta il lancio di una nuova Opa sul restante capitale di Ansaldo Sts. Secondo diverse banche d’affari e soci, un’operazione di Hitachi sul capitale avrebbe successo solo a 16 euro.

Si ricorda che, al 22 novembre, la Consob riporta che il 50,7% del capitale di Ansaldo Sts è in mano dei giapponesi, circa il 26,7% appartiene a Paul Singer (17,6 di Elliott International e The Liverpool Limited Partnership) e poco più del 5% a UBS.