Ansaldo Sts: a Piazza Affari perde l'1,36%, Equita ottimista su possibile compensazione dell'effetto Libia

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 17/06/2011 - 09:33
Quotazione: ANSALDO STS
Ansaldo Sts sotto i riflettori di Equita. "Stimiamo che la Libia pesi circa 660 milioni di ordini già raccolti, 150-170 milioni di anticipi già incassati e oltre 100 milioni di fatturato annuo, con margini superiori alla media fino al 2015", sostengono gli analisti nella nota raccolta da Finanza.com. "Ansaldo ha deciso di aspettare fino a settembre per decidere se procedere alla cancellazione di questi ordini. Nulla vieta ulteriori rinvii della decisione in funzione degli scenari ipotizzabili. Le nostre stime incorporano la cancellazione degli ordini libici: impatto negativo a breve (ricavi -9%, Ebit -9% e profitto netto -7%), mentre riteniamo che possa essere quasi totalmente compensato nel medio termine per effetto del trend positivo della raccolta ordini", prosegue il broker, che taglia il target price del 2% a 12,2 euro, mantenendo la raccomandazione d'acquisto sul titolo ("buy"). "Nell'anno fiscale 2011 probabile il raggiungimento di un nuovo picco storico di raccolta ordini: includendo la metropolitana di Honolulu (in attesa dell`esito del ricorso) avrebbe già raggiunto ordini annuali per 1,4 miliardi (contro la guidance attestatasi sui 1,5-1,7 miliardi)", conclude Equita. In scia alla notizia, Ansaldo alle prime battute di Piazza Affari cede lo 1,36% a 9,815 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA