1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ansaldo Sts: backlog complessivo su due contratti in Libia per 470 mln euro

QUOTAZIONI Ansaldo Sts
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ansaldo Sts ha emesso una nota in relazione ai contratti in Libia. In particolare, due sono i contratti siglati nel Paese, il primo con le Ferrovie Libiche per 541 milioni di euro e il secondo con Zarubezhstroytechnology (Zst), controllata delle Ferrovie Russe Rzd Jsc per 202 milioni di euro. “Per entrambi i contratti furono ricevuti anticipi pari a 135 milioni di euro circa per il primo e di 71 milioni di euro circa per il secondo, rilasciando alle controparti advance payment bond di importo corrispondente”, si legge nella nota diffusa dalla società.

Per entrambi i contratti, sospesi a causa degli eventi bellici, “è sempre stata confermata la volontà delle parti di prorogare la sospensione dei contratti suddetti, in previsione di una futura ripresa dei lavori”.

Nonostante questo ad inizio agosto Zst ha chiesto la restituzione dell’anticipo notificando la volontà di terminare il contratto. “Ansaldo Sts ha affermato l’illegittimità della risoluzione” e la procedura d’urgenza che ne è scaturita ha autorizzato Credit Agricole a liberare parte dell’anticipo, per circa 41 milioni, che Ansaldo ha già restituito. “Il contenzioso procederà nelle forme ordinarie a meno che non si trovi una soluzione transattiva tra le parti”.
“Il backlog complessivo relativo ai due contratti in oggetto si attesta alla data odierna a circa 470 milioni di euro e il capitale circolante netto risulta negativo per circa 80 milioni di euro”. Nel caso del contratto con le Ferrovie Libiche “non c’è stata alcuna variazione, dichiarando quest’ultime la volontà di riprendere i lavori appena possibile”.