1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Ansaldo, lo scivolone sotto i 9,50 euro rischia di far deragliare il titolo

QUOTAZIONI Ansaldo Sts
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le vendite di ieri hanno provocato un deciso deterioramento grafico per Ansaldo: le azioni della controllata di Finmeccanica si sono infatti portate sotto i fondamentali supporti statici presenti a 9,47/9,485 euro. Era dal 24 novembre scorso che i titoli non scambiavano a valori inferiori. Nel medesimo periodo è stato così portato a termine un doppio massimo particolarmente ampio, in grado di condizionare l’andamento borsistico nel medio periodo. Partendo da questa considerazione è quindi possibile collocarsi in vendita a 9,35 euro. Se lo stop scatterebbe in caso di nuovi allunghi oltre i 9,80 euro, il primo target proposto è a 8,75 euro. Il prezzo indicato è stato individuato in prossimità dell’attuale area di transito della trendline ribassista tracciata con i minimi del 31 ottobre e del 12 novembre 2010. Il secondo target invece è a 7,70 euro e rappresenta l’obiettivo dell’estensione al ribasso del double top citato in precedenza.