1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ansaldo: Pansa, sinergie integrazione attivita’ previste tra 1% e 3% dell’Ebit

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ansaldo Sts, società che secondo quanto previsto sbarcherà a Piazza Affari il 29 marzo, è in realtà una holding all’interno della quale sono integrate le attività di segnalamento (Ansaldo Signal) e quelle di sistemi di trasporto (Ansaldo trasporti sistemi ferroviari). Secondo quanto dichiarato dal management in occasione del roadshow per la quotazione partito questa mattina da Milano, l’integrazione in Ansaldo Sts delle attività dovrebbe generare ulteriore valore aggiunto grazie a fattori quali una aumento della capacità di offerta integrata, un miglioramento della gestione del rischio e investimenti in ricerca e sviluppo mirati ed efficienti. Rispondendo alla domanda di chi chiedeva di quantificare le sinergie derivanti dall’unione delle attività, l’amministratore delegato di Ansaldo Sts, Giovanni Roberto Gagliardi, ha affermato che “possiamo soltanto dire che prevediamo un impatto che si manifesterà a partire dall’attività commerciale”. Il presidente di Ansaldo Sts, Alessandro Pansa, si è sbilanciato un po’ di più. “I progetti di integrazione che creano sinergie inferiori all’1% dell’Ebit sono dei fallimenti, mentre quelli che creano sinergie a partire dal 3% dell’Ebit sono dei successi insperati”. Ciò significa che le sinergie previste dovrebbero attestarsi tra l’1% e il 3% dell’Ebit di Ansaldo Sts.