Ansaldo Energia penserebbe allo sbarco in Borsa, si allontana Doosan (La Repubblica)

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 15/01/2014 - 09:21
Il pensiero di Ansaldo Energia torna a Piazza Affari dopo l'ingresso di Cassa depositi e prestiti nel capitale. E' quanto risulta a La Repubblica. La controllata del Tesoro a dicembre è diventato il nuovo azionista di Ansaldo Energia rilevando il 36,5% da Finmeccanica e il 49% dal fondo Usa First Reserve, abbattendo così il debito dell'azienda genovese di circa 460 milioni di euro. Cdp, secondo quanto scrive il quotidiano nazionale, avrebbe come priorità non tanto la ricerca di un partner industriale quanto lo sbarco in Borsa per trovare nuove risorse per gli investimenti in tecnologia, ma anche per cercare di abbassare la propria quota nella società. Priorità questa, prosegue La Repubblica, che avrebbe allontanato l'ingresso in Ansaldo Energia dei coreani di Doosan, già individuati come nuovi soci, ma che sarebbero interessati più alla tecnologia delle centrali elettriche a ciclo combinato di taglia medio-grande, di cui Ansaldo Energia è leader, piuttosto che alla crescita del gruppo. In deciso rialzo Finmeccanica sul Ftse Mib in salita del 2,83% a 6,005 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA