1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ansaldo Energia: Fsi cede il 40% a Shanghai Electric e punta alla quotazione in Borsa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Fondo Strategico Italiano (Fsi) e Shanghai Electric (Sec), leader mondiale nella produzione di macchinari per la generazione di energia e attrezzature meccaniche, hanno siglato oggi un accordo strategico di lungo periodo che prevede l’acquisizione da parte di Sec di una quota del 40% di Ansaldo Energia e la costituzione di due joint venture tra quest’ultima e Sec per la produzione di turbine a gas destinate ai mercati asiatici e lo sviluppo di un centro R&S a Shanghai. E’ quanto si legge in una nota. Fsi ha acquistato da Finmeccanica e dal fondo First Reserve una quota dell’85% di Ansaldo Energia nello scorso mese di dicembre. La cessione è avvenuta per 400 milioni di euro e il closing dell’operazione è atteso entro fine anno a seguito di approvazioni governative e antitrust. Fsi mantiene il ruolo di azionista di riferimento di Ansaldo Energia e conferma quale obiettivo di medio termine per l’azienda la quotazione in Borsa.

L’accordo il Fondo Strategico Italiano e Shanghai Electric, ha voluto precisare la nota, è la più grande operazione Italia-Cina e quindi potrà rappresentare un importante riferimento per le relazioni industriali dei due Paesi. L’operazione, in particolare, consentirà ad Ansaldo Energia di avviare lo sviluppo di una nuova tecnologia di turbina a gas e di accedere ai mercati asiatici, che sono in forte crescita e rappresentano il 50% del mercato globale. Le consentirà inoltre di ottenere nuovi ordini con importanti impatti sul fatturato e l’occupazione prevedibili in un incremento del 20% del fatturato nel medio-lungo periodo e un aumento di 500 nuovi posti di lavoro, incluso l’indotto.

Oltre all’intesa strategica con Sec, Ansaldo Energia ha concretizzato un accordo di collaborazione tecnologica con la coreana Doosan Heavy Industries. Si tratta, spiega la nota, di un progetto di R&S per lo sviluppo di una nuova turbina a gas destinata ai Paesi con rete elettrica a frequenza 60Hz (Nord America, Brasile, Arabia Saudita, Corea). Il progetto sarà in parte finanziato dal Governo coreano. Grazie a questo accordo, Ansaldo Energia raggiungerà nei prossimi sette anni il 100% dei mercati delle turbine a gas, con importanti ricadute positive sul centro di R&S di Genova.