1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Annullo costi ricarica: per Altroconsumo pochi benefici per i consumatori

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Finalmente si è giunti all’annullamento del costo di ricarica, ma alcuni dubbi sorgono sulla trasparenza degli operatori. Altroconsumo ha effettuato una inchiesta a riguardo e ciò che è emerso è che tutti gli operatori tranne la compagnia 3 si sono allineati al rialzo sul costo dei messaggi di testo, portandoli a 15 centesimi di euro. A uscirne vincente dall’inchiesta è 3 che ha annullato i costi di ricarica senza cambiare i piani tariffari, seguita da Tim. Vodafone invece ha cambiato parzialmente il suo parco tariffario, proponendo piani più cari rispetto ai vecchi. “Inqualificabile” è infine definito il comportamento di Wind che non ha tolto i costi di ricarica ai vecchi piani tariffari, ma solo per quelli nuovi che, come si può facilmente immaginare, sono più cari. Secondo l’associazione Altroconsumo la questione delle ricariche doveva essere affrontata dalle autorità competenti attarverso un procedimento sanzionatorio e non con un decreto. Inoltre, per superare la situazione attuale di concorrenza mancante sarebbe necessario ed essenziale l’ingresso anche in Italia degli operatori virtuali.