1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Andare in vacanza è sempre più un lusso: Adusbef, un giorno di sole costa da 60 a 250 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Per quest’anno stessa spiaggia, stesso mare ma con conto corrente dissanguato. Non c’è dubbio secondo l’Adusbef andare anche un solo giorno a prendere il sole è roba da Paperon de’ Paperoni. “Diventa sempre più un lusso trascorrere una giornata al mare, sotto l’ombrellone, seduti su una sedia a sdraio o distesi su un lettino, anche risparmiando su tutto per una famiglia di 4 persone”, denunciano all’associazione dei consumatori. “Ipotizzando una spiaggia attrezzata che dista in un raggio di 30-50 chilometri dalla propria abitazione, tra benzina (8 euro), ingresso nello stabilimento (4 euro); affitto giornaliero di 1 ombrellone, 2 lettini 1 sdraio (26 euro); tariffa giornaliera per il parcheggio della macchina (4 euro in media); 4 panini, 2 bottiglie d’acqua e 2 caffè (18 euro); partono subito i primi 60 euro. Senza contare altre tentazioni che non tutti si possono permettere, come l’affitto di un pedalò (7 euro); 4 fette di cocco fresco (4 euro); due gettoni per la doccia calda (1,00 euro) 2 bibite e due gelati ( 8 euro); una cabina per spogliarsi (5 euro); un pranzo al ristorante (35-50 euro a persona): in questo caso,la giornata al mare può costare anche 250 euro”, calcolano all’Adusbef. E la conclusione non può che essere una sola: “Troppi per i redditi sempre più falcidiati dal carovita”.