L'andamento negativo di Wall Street manda in rosso Piazza Affari -1-

Inviato da Redazione il Mer, 27/10/2010 - 17:43
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in ribasso complice l'andamento negativo di Wall Street. Il mover del mercato è sempre l'attesa per il QE2. Stamattina il Wall Street Journal ha scritto che il nuovo piano di quantitative easing della Federal Reserve, che verrà annunciato il prossimo 3 novembre, sarà di poche centinaia di miliardi di dollari. Il listino ha inoltre snobbato il dato Usa sulle vendite di nuove case, salite a settembre del 6,6% a 307 mila unità, sopra le attese che indicavano 300 mila unità. In questo quadro il Ftse Mib ha ceduto lo 0,53% a 21.250 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,53% a quota 21.828.

Non si è fermata la caduta del Banco Popolare a Piazza Affari dopo l'annuncio di un aumento di capitale da 2 miliardi euro. Il titolo dell'istituto scaligero ha ceduto il 2,76% a 3,88 euro, mentre da inizio settimana la flessione in Borsa è di oltre 8 punti percentuali. Nelle sale operative si comincia a ragionare sulle sorti del soft convertibile da 1 miliardo di euro, che nelle intenzioni originarie del management avrebbe dovuto trasformarsi in equity nel 2011. Ma la maxi ricapitalizzazione ha cambiato le carte in tavola. "Non dovrebbero più trasformarlo in equity visto che il Banco può contare sull'opzione per ripagarlo in cash", segnala un analista di una primaria banca italiana contattato da Finanza.com. Sono finite in rosso anche Monte dei Paschi (-1,55% a 1,018 euro)e Popolare di Milano (-1,17% a 3,37 euro), le altre due banche che dovranno rimborsare i Tremonti Bond. Unicredit ha guadagnato lo 0,11% a 1,886 euro dopo la nomina di Roberto Nicastro alla direzione generale e di Paolo Fiorentino alla carica di direttore operativo. Segno più anche per Ubi Banca (+0,58% a 7,83 euro), mentre Intesa SanPaolo ha chiuso sotto la parità con un -0,19% a 2,59 euro. Sul fondo del listino è scivolata Bulgari (-2,94% a 7,58 euro) che ha pagato le prese di beneficio dopo il rally delle ultime sedute.
COMMENTA LA NOTIZIA