1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Ancora vendite sui titoli bancari, pesa la questione Grecia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Settore bancario sotto pressione. I timori sulla situazione del debito greco non si sono allentati dopo che i 17 ministri finanziari dell’Eurogruppo, riuniti ieri a Lussemburgo in una riunione straordinaria, hanno deciso di rimandare a luglio il via libera all’erogazione della quinta tranche di aiuti e l’implementazione di un nuovo piano. Tutto dipenderà dall’approvazione del piano di austerity greco. Il passaggio in Parlamento è previsto il prossimo 28 giugno, mentre domani ci sarà il voto di fiducia sul nuovo governo di Papandreou (è di venerdì scorso l’arrivo del nuovo ministro delle Finanze Evangelos Venizelos). Ma sono ancora molti i dubbi riguardanti un possibile coinvolgimento delle banche. Nel comunicato dell’Eurogruppo viene accolto il principio del coinvolgimento dei privati mediante un processo di roll-over informale e volontario del debito greco.
Questo scenario di incertezza pesa sui titoli del credito europei, che aprono la settimana all’insegna delle vendite. Lo STOXX Europe 600 Banks é il peggior indice settoriale di questa mattina, con un calo dell’1,64%.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.