Ancora una chiusura poco mossa a Wall Street

Inviato da Marco Berton il Mer, 06/04/2011 - 07:34
Chiusura di seduta in parità per gli indici a Wall Street. Il Dow ha terminato a 12.393,9 punti (-0,05%), lo S&P si è fermato a 1.332,63 (-0,02%) ed il Nasdaq ha chiuso a 2.791,19 punti (+0,07%). Diffusi nel corso della seduta i verbali dell'ultima riunione del Fomc, il braccio operativo della statunitense Federal Reserve. Secondo alcuni membri il miglioramento delle condizioni economiche "potrebbe giustificare il lancio un exit strategy già quest'anno"; secondo altri invece l'attuale politica ultra-espansiva potrebbe essere mantenuta anche "oltre il 2011". Si è ovviamente discusso delle possibili ripercussioni sui prezzi degli incrementi delle quotazioni dei prodotti alimentari e di quelli energetici, che hanno spinto al rialzo la view sull'inflazione di alcuni funzionari. I dati macro del giorno hanno evidenziato un calo dell'Ism servizi a 57,3 punti. Tra le notizie societarie in primo piano le operazioni di M&A. Segno più per Texas Instruments (+1,7%) che ha offerto 6,5 mld cash (25 dollari/azione) per la National Semiconductor, i cui titoli con un +71% si sono portati a 24,06 dollari. +6,71% per Diamond Foods, che ha comprato le patatine Pringles da Procter & Gamble (-0,95%) per 2,35 miliardi di dollari, e -0,33% per Merck, che ha invece raggiunto un accordo per acquistare Inspire Pharmaceuticals (+24,87%), società farmaceutica specializzata nei prodotti oftalmici. Il prezzo offerto è di 5 dollari ad azione, per un valore complessivo di 430 miliardi di dollari. Due velocità invece per KB Home (-4,18%), che ha chiuso il primo trimestre dell'esercizio fiscale 2011 con una perdita a 114,5 milioni di dollari, e Ciena (+5,9%) promossa da Bank of America Merrill Lynch a "buy".
COMMENTA LA NOTIZIA