E' ancora senza fine la pazza corsa del petrolio

Inviato da Redazione il Lun, 25/10/2004 - 08:43
Nuovo massimo per il prezzo del petrolio. Spinto dalla crescita economica cinese, superiore alle previsioni, e dalle scorte di combustibile Usa in costante diminuzione. Il Brent che verrà consegnato a dicembre è arrivato a toccare i 51,65 dollari al barile, mentre il Wti per novembre ha raggiunto i 55,45 dollari. Lo spauracchio continua ad essere l'economia cinese. Il paese asiatico, uno dei principali consumatori di petrolio, ha archiviato nel terzo trimestre dell'anno una crescita del Pil pari al 9,1%. Secondo l'Agenzia internazionale dell'energia, il consumo della Cina quest'anno salirà del 15% a 6,3 milioni di barili al giorno. L'impennata di venerdì è stata sostenuta anche dalla preoccupazione che le scorte americane di combustibile da riscaldamento siano insufficienti per fonrteggiare l'inverno.
COMMENTA LA NOTIZIA