Ancora fuochi d'artificio su Marzotto, volumi forti

Inviato da Redazione il Mar, 19/07/2005 - 09:44
Quotazione: MARZOTTO
Fioccano ancora gli ordini di acquisto su Marzotto. Il titolo della società di Valdagno sale anche oggi di un altro 3,43%, scambiando a quota 3,02 euro. Che la tensione sull'azione sia alta, lo provano anche i volumi: sono infatti già passati di mano 393mila azioni contro una media giornaliera delle ultime trenta sedute pari a 600mila azioni. Un gran via vai che non è un novità per gli addetti ai lavori. Ieri si è appreso che il consigliere Umbero Marzotto ha acquistato uno 0,4% del capitale della società sul mercato. Una mossa che ha una sua ragione d'essere. Gaetano Marzotto, che detiene una quota pari al 3,7% nella società tessile, qualche giorno fa ha dichiarato che la performance del titolo è legata al fatto che "il mercato si è accorto del valore dell'azienda e che all'interno del gruppo ci sono asset patrimoniali importanti. L'imprenditore ha poi ammesso anche che è possibile che venga costituito un nuovo patto di sindacato in Marzotto. E i giornali gettano benzina sul fuoco. "Secondo indiscrezioni il mercato starebbe scommettendo su una battaglia familiare anche in Marzotto dopo quella in corso su Zignago", spiega un analista di una prestigiosa banca milanese che preferisce mantenere l'anonimato. "Si ipotizza che una parte della famiglia possa aderire all'Opa su Zignago a 18,6 euro e con il ricavato rafforzare la propria posizione in Marzotto oppure che sia la stessa Zignago ad essere interessata ad una fusione con la Marzotto". Insomma una girandola di voci che non faranno scendere presto la febbre sul titolo.
COMMENTA LA NOTIZIA