1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Ancora crepe nel settore bancario: almeno 100 istituti negli Usa mostrano segnali di fallimento -2

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Le banche più piccole che hanno ricevuto aiuti dal Tarp sono in difficoltà rispetto alle banche più grandi perché non hanno potuto accedere ad altro genere di aiuti rispetto agli istituti più grandi”, osserva anche il Wall Street Journal. Bank of America e Citigroup, ad esempio, hanno attinto fondi dai vari programmi della Fed durante la crisi. Che la situazione nel settore del credito resti tutt’ora critica lo testimonia anche il forte utilizzo della Term Auction Facility, uno dei programmi avviato dalla Fed per aumentare la liquidità sui mercati. Il Taf è stato utilizzato anche da alcune delle banche più in salute al mondo: oltre la metà dei soldi stanziati sono andati a banche straniere, non americane, secondo quanto segnalato dal Financial Times. Come segnalato dall’amministratore delegato di TD Bank, Ed Clark, il ricorso al Taf era logico, anche se la banca non aveva mai sofferto di problemi di liquidità in quanto le autorità incoraggiavano anche gli istituti in salute ad accedere al Taf così da non stigmatizzare le controparti più deboli.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MATERIE PRIME

Usa: scorte petrolio tornano a salire a sorpresa, +0,118 mln di barili

In crescita, seppur lieve, le scorte di petrolio statunitensi. Nell’ultima settimana le scorte di greggio si sono attestate a quota 509,213 milioni di barili, in rialzo di 0,118 mln rispetto al dato precedente. Il consensus era invece per un nuovo ca…

BRUXELLES

Russia: UE proroga di sei mesi sanzioni economiche

L’Unione europea ha deciso di prorogare di sei mesi le sanzioni economiche riguardanti settori specifici dell’economia russa fino al 31 gennaio 2018. La decisione arriva dopo l’aggiornamento del presidente francese, Emmanuel Macron, e della cancellie…

BANCHE

Abn Amro, governo olandese vende quota del 7% e scende al 63%

Il governo olandese ha annunciato oggi la vendita del 7% di Abn Amro, la banca nazionalizzata durante la crisi finanziaria. Una privatizzazione parziale che riduce la partecipazione statale al 63%. Il prezzo di vendita di ciascun titolo è stato fissa…