1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Anche oggi acquisti su Bpm, missiva fondi Usa accolta con favore dal mercato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Bpm è intenzionata a concedere il bis a Piazza Affari con il titolo dell’istituto milanese che si conferma anche oggi tra i migliori bancari con un rialzo di oltre 1 punto percentuale a quota 10,56 euro. Dopo le indiscrezioni di ieri circa nuovi sviluppi nelle trattative che potrebbero portare a un’integrazione con Unipol, oggi tiene banco la lettera che alcuni primari fondi statunitensi (fra cui Amber e Fidelity) avrebbero inviato al board di Bpm e a Banca d’Italia per chiedere maggiore chiarezza sulla strategia di crescita della banca. Tra i punti di attrito con l’operato del management c’è soprattutto il cambiamento di orientamento del Cda che ha portato a bocciare la fusione con Bper e la creazione del comitato di indirizzo strategico (composto dal presidente ed alcuni consiglieri). Invece sull’eventuale deal con Unipol, i fondi la riterrebbero un’operazione non gradita. Secondo gli esperti di Euromobiliare una fusione fra Unipol Banca (265 sportelli, 550 mln di tangible equity, 3% Roe) non sarebbe un value driver per la Popolare Milano. L’operazione sarebbe solo del 4% accreativa al 2010. “Crediamo – conclude la nota di Euromobiliare – che le pressioni del mercato per un ulteriore miglioramento della governance di Bpm rappresentino un catalyst positivo di breve per il titolo, che tratta a multipli interessanti (10 volte il Pe 2008)”. Rating buy confermato con prezzo obiettivo a 12,4 euro.