Anche i nomi di Merril e Pirelli Re dietro il rally di Jolly Hotels

Inviato da Redazione il Mer, 25/10/2006 - 08:34
Dietro il rally di Jolly Hotels a Piazza Affari si fanno i nomi di Merril Lynch e Pirelli Re. I forti guadagni messi a segno ieri in Borsa, il titolo della catena alberghiera ha fatto un balzo del 10,31% chiudendo alla quota record di 23,12 euro, ha destato l'interesse degli analisti che hanno parlato di "prezzo irrazionale". A dare man forte nelle settimane scorse a Jolly Hotels nella City milanese è stata la prospettiva della presentazione del piano industriale da parte della nuova proprietà guidata dalla Canova Partecipazioni di Dario Segre e del presidente del gruppo Antonio Favrin. Un buon andamento alimentato anche dalla promessa di un rastrellamento di titoli da parte di Achille D'Avanzo, il cui obiettivo è salire dal 2 al 5% del capitale. Ma ad accendere la vera miccia e portare Jolly Hotels a guadagnare circa il 20% nelle ultime cinque sedute sono state le indiscrezioni che vedono il forte interesse da parte della Pirelli Re Opportunities, la joint venture tra Merril Lynch (al 65%) e Pirelli Re (35%) nata lo scorso giugno con l'intento di gestire fondi immobiliari speculativi, tra cui un fondo di investimento proprio nel settore alberghiero. E qui entra in gioco Jolly Hotels. Secondo le voci raccolte da F&M, il piano dovrebbe prevedere la cessione da parte del patrimonio immobiliare di Jolly che resterebbe gestore degli alberghi.
COMMENTA LA NOTIZIA