1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Anche il museo di Madame Tussauds nell’orbita di Blackstone

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I tentacoli del private equity si allungano anche sullo storico museo delle cere di Madame Tussauds. La Merlin Entertainment, società controllata dal fondo Blackstone attiva nel settore dei parchi tematici, ha acquisito il gruppo Tussauds dal fondo d’investimento Dubai International Capital per 1,03 miliardi di sterline, pari a 1,5 miliardi di euro. La stessa Dubai International, che sarà proprietaria del 20% della nuova entità, aveva acquistato il gruppo solo due anni fa per 800 milioni di sterline da Charterhouse Capital Partners, che a sua volta l’aveva acquistata nel 1998  dal gruppo Pearson, editore del Financial Times, per 350 milioni di sterline. Advisor dell’operazione sono stati Goldman Sachs, Lehman Brothers, Ubs e Citigroup.

 

Il gruppo Tussauds non è solo proprietario del celebre museo londinese famoso per le repliche in cera di personaggi storici e delle star della musica e del cinema. Al gruppo fanno riferimento anche il London Eye, la gigantesca ruota panoramica che domina Londra, e diversi altri parchi tematici in Gran Bretagna. Negli anni inoltre sono cresciute anche le “filiali” di Madame Tussauds, grazie a nuove aperture a New York, Las Vegas, Amsterdam e Hong Kong. Tra 2007 e 2008 sono programmati nuove esposizioni a Washington e Hollywood. La crescita esponenziale dei valori pagati per ottenre il controllo del gruppo è avvenuta parallelamente all’incremento dei suoi risultati finanziari. Nel 2005 il margine operativo lordo di Tussauds è ammontato a 70,6 milioni di sterline, contro i 30,5 milioni della fine del 2000.

 

Merlin, proprietaria anche di Gardaland e di quattro parchi Legoland, diviene il secondo maggior operatori dei parchi giochi mondiale alle spalle di Disney, con una cinquantina di parchi visitati ogni anno da circa 30 milioni di persone. Merlin è stata acquistata da Blackstone nel maggio 2005 per 102,5 milioni di sterline, per poi procedere, dopo tre mesi, all’acquisizione di Legoland per 375 milioni di euro, superando un’offerta rivale proveniente proprio da Dubai International.