1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Anche Fastweb entra nel mondo della telefonia mobile

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Un nuovo operatore mobile virtuale sta per fare il suo ingresso nel mondo della telefonia italiana. A poco di più di una settimana dall’ingresso storico di Poste Italiane nel settore mobile – è il primo gruppo postale al mondo ad averlo fatto – arriva l’accordo tra Fastweb e 3 Italia, la mobile media company del gruppo Hutchison Whampoa. Lo hanno reso noto le due società in un comunicato congiunto.


L’accordo consentirà al secondo operatore di telefonia fissa italiano di offrire ai propri clienti residenziali e business anche i servizi di telefonia mobile (voce, dati e video), traendo il massimo vantaggio dalle due piattaforme tecnologicamente più avanzate nel settore delle telecomunicazioni di rete fissa e mobile.

Una partnership che pone pochi paletti a Fasteweb, che avrà piena libertà nella definizione e sviluppo dei servizi e, grazie all’integrazione delle nuove piattaforme di rete mobile con la propria rete a banda larga, potrà capitalizzare gli investimenti effettuati e i servizi già sviluppati per i suoi clienti di rete fissa.
Massima libertà anche nell’offerta dei servizi. La tlc milanese fondata da Silvio Scaglia sarà competitiva sul mercato della telefonia mobile attraverso una propria offerta di servizi convergenti: soluzioni come l’accesso veloce a Internet, il servizio e-mail, la segreteria telefonica unica. Inoltre, la società non avrà vincoli nella definizione della strategia commerciale, della politica tariffaria e svilupperà in modo indipendente tutti i servizi a valore aggiunto.
Si dovrà attendere fino alla seconda metà del 2008 per il lancio del nuovo operatore mobile, un servizio che l’operatore alternativo di rete fissa a banda larga in Italia commercializzerà con la propria rete di vendita, sia attraverso schede pre-pagate sia in abbonamento, e utilizzerà il prefisso 373.


“Siamo soddisfatti di questo accordo, che si basa su condizioni tecnologiche ed economiche ottimali- ha dichiarato Stefano Parisi, amministratore delegato di Fastweb – Grazie all’intelligenza della rete fissa di nuova generazione, che ha già in sé le funzionalità necessarie per la gestione dei servizi anche in mobilità, gli investimenti che dovremo affrontare per lo sviluppo dell’operatore virtuale sono limitati”.


A mezz’ora dall’inizio delle contrattazioni Fastweb corre a Piazza Affari. Alle spalle di Alitalia, regina degli acquisti con guadagni superiori ai cinque punti percentuali, il titolo del secondo operatore italiano di telefonia fissa guadagna in questo momento l’1,88% a 27,67 euro per azione.