Anb Financial chiude i battenti. E' il terzo fallimento del 2008 negli Usa

Inviato da Alessandro Piu il Lun, 12/05/2008 - 10:17

Un'altra banca negli Stati Uniti è giunta al capolinea chiudendo i battenti per intervento delle autorità di controllo di settore. Anb Financial non aveva le dimensioni di Bear Stearns, "salvata" per i capelli da un intervento congiunto di Jp Morgan e Federal Reserve. Il suo fallimento, il terzo registrato quest'anno al di là dell'Oceano, tanti quanti ne furono registrati in tutto il 2007, sembra arrivare a ricordare che le difficoltà del comparto creditizio non sono ancora terminate.

 

Il provvedimento di chiusura è stato emanato dall'Occ, Office of the controller of the currency, dopo che un primo documento di "accordo formale" era stato emesso dall'autorità nel mese di giugno 2007. Con quest'ultimo Anb Financial si impegnava a intraprendere una serie di interventi allo scopo di "proteggere gli interessi di correntisti, altri clienti, azionisti" dopo che l'autorità di controllo aveva rilevato "pratiche rischiose e non regolari in relazione alla supervisione delle attività dell'istituto".

 

Principale preoccupazione dell'Occ era la forte esposizione di Abn Financial al comparto mutui. Secondo le stime presentate dallo stesso presidente e amministratore delegato, Dan Dykema, il 90% del portafoglio prestiti della banca era riferito al settore immobiliare ma l'intervento del regolatore era semplicemente volto a porre un freno alla forte crescita dell'istituto.

 

Anb Financial, basata a Bentonville in Arkansas ha registrato una perdita di 80,9 milioni di dollari nel 2007 mentre al 31 gennaio scorso poteva contare su asset per 2,1 miliardi di dollari e depositi per 1,8 miliardi.

 

Nel mese di marzo era stata Hume & Co. a cadere sotto i colpi della crisi dei mutui subprime e ad essere chiusa con un provvedimento della Divisione finanziaria del Missouri. L'istituto contava su asset, al 31 dicembre 2007, per 18,7 milioni di dollari e depositi per 13,6 milioni. In precedenza, a gennaio, fu la Douglas National Bank di Kansas City a fallire.

 

I correntisti di Anb Financial non troveranno tuttavia le porte delle filiali sbarrate, ma vedranno insegne diverse. Quelle della Pulasky bank and trust company che la Fdic, l'Agenzia federale per i depositi assicurati ha accettato quale destinataria dei depositi assicurati di Anb Financial.

COMMENTA LA NOTIZIA