Amundi ETF: lancia il nuovo ETF sul Nasdaq 100 coperto giornalmente dal rischio cambio dell'euro

Inviato da Riccardo Designori il Lun, 20/05/2013 - 11:48

Amundi ETF, seconda società in Europa e nona nel mondo nell'asset management, offre una nuovo ETF. Si tratta dell'ETF Nasdaq 100 Eur Hedged Daily. Quotato su Borsa Italiana, si tratta di un prodotto destinato agli investitori che desiderano assumere una posizione sui titoli tecnologici statunitensi, beneficiando al tempo stesso di una copertura giornaliera del rischio di cambio.




Replicando l'indice di strategia Nasdaq 100 Currency Hedged Eur con dividendi netti reinvestiti, questo ETF, con un Ter annuo dello 0,35%, permette di beneficiare al tempo stesso di un'esposizione al settore tecnologico americano e di una copertura giornaliera del rischio di cambio euro/dollaro.




"Gli investitori sono attratti in misura crescente dai mercati internazionali, in un'ottica di diversificazione dei portafogli e di ricerca di rendimenti. Questi investimenti obbligano tuttavia a gestire il rischio di cambio ad essi associato. La nostra gamma di prodotti, che integra una copertura giornaliera del rischio di cambio, propone una soluzione innovativa, semplice e a prezzi competitivi per trarre profitto dalle potenzialità dei mercati sottostanti senza dover gestire l'incidenza della volatilità dei tassi di cambio", ha dichiarato Valérie Baudson, Managing Director di Amundi ETF, presentando l'ultimo prodotto lanciato dalla società di asset management.




Con questo ETF Amundi ha ampliato la gamma di prodotti "all in one" con una copertura del rischio di cambio incorporata. Altri ETF che permettono di prendere posizione sui listini azionari aventi una denominazione diversa da quella della valuta continentale coprendo l'investitore dal rischio cambio sono gli ETF di Amundi sull'S&P 500 e sul Topix.




La copertura del rischio di cambio è gestita e adeguata quotidianamente nell'ambito degli indici di strategia corrispondenti, grazie all'utilizzo di contratti forward con scadenza mensile. La correzione giornaliera consente di ridurre l'incidenza della volatilità dei tassi di cambio, mediante l'ottimizzazione della copertura valutaria.


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA