Amplifon: utile netto 2013 scende a 12,8 milioni, dividendo stabile a 0,043 euro

QUOTAZIONI Amplifon
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Amplifon ha chiuso l’esercizio 2013 con un utile netto in calo a 12,8 milioni di euro rispetto ai 43,2 dell’anno prima. Sul risultato, ha spiegato una nota della società, hanno pesato anche oneri finanziari straordinari per 7,7 milioni di euro, legati all’emissione dell’Eurobond (6,8 milioni) e alla ristrutturazione di Sonus Medical Franchising (0,9 milioni). Su basi ricorrenti, il risultato netto è stato pari a 23,4 milioni di euro. I ricavi consolidati sono stati pari a 828,6 milioni di euro, in crescita dello 0,1% a cambi costanti e in flessione del 2,1% a cambi correnti. In calo del 19,1% su base annua il margine operativo lordo (Ebitda) a 117,4 milioni di euro.

La redditività del periodo, spiega ancora il gruppo, è stata condizionata in misura significativa dalle problematiche del mercato olandese (la cui contribuzione è stata inferiore a quella del periodo comparativo per 13,3 milioni di euro), oltre che dalla generale debolezza del mercato europeo e dagli sfavorevoli tassi di cambio che hanno inciso per 3,8 milioni di euro. Hanno inoltre pesato oneri non ricorrenti di ristrutturazione pari a 5,8 milioni di euro. Al netto dell’Olanda, dell’effetto cambio e degli oneri non ricorrenti, il risultato è stato pari a 140,3 milioni di euro, in contrazione del 3,3% rispetto al precedente esercizio.

L’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre è pari a 275,3 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai 305,8 milioni al termine dell’esercizio 2012. Alla luce di questi numeri, il Cda ha deciso di proporre una distribuzione di un dividendo pari a 0,043 euro per azione, in linea con l’anno precedente.

“A dispetto della difficile congiuntura in Europa, nel 2013 Amplifon ha rafforzato la propria leadership a livello mondiale, guadagnando quote di mercato in quasi tutti i paesi di riferimento e dimostrando ancora una volta la capacità di reazione a fronte di cambiamenti, anche repentini, nel contesto operativo e di mercato”, ha commentato Franco Moscetti, amministratore delegato di Amplifon. “Nel 2013 abbiamo significativamente rafforzato la struttura patrimoniale del Gruppo mettendo le basi per il finanziamento dello sviluppo futuro. Nella stessa direzione – ha aggiunto – vanno inoltre le iniziative intraprese, volte a migliorare l’efficienza organizzativa onde ottenere un sensibile recupero di redditività”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
ACCORDO

Amplifon: accordo definitivo per l’acquisizione del business retail di Audionova in Francia

Amplifon ha annunciato di aver sottoscritto l’accordo definitivo e il closing relativamente all’acquisizione del business retail di AudioNova in Francia (circa 55 negozi) da Sonova Holding. L’operazione, che comporta un cash-out pari a circa 16 milioni di euro, “risulta perfettamente in linea -riporta la nota della società- con la strategia perseguita da Amplifon volta a […]

CORPORATE GOVERNANCE

Amplifon: Gabriele Galli è il nuovo Chief Financial Officer

Amplifon ha annunciato che, a partire dal 1° marzo 2017, Gabriele Galli assumerà il ruolo di Chief Financial Officer. Galli, che riporterà direttamente all’Ad Enrico Vita, guiderà le aree Amministrazione, Finanza, Pianificazione e Controllo e Investor Relations. “Gabriele Galli arriva in Amplifon dopo 13 anni in Piaggio, uno dei principali player mondiali nel settore dei […]

Amplifon: FMR scende al 4,918% dal precedente 5,824%

Il fondo FMR è sceso al 4,918% dal precedente 5,824% aggiornato all’1 luglio 2016. Lo rileva Consob nella nota di aggiornamento delle partecipazioni rilevanti delle società quotate in Borsa. L’operazione si riferisce al 13 dicembre scorso. Il fondo possiede la quota in maniera indiretta, in regime di gestione non discrezionale del risparmio.

CORPORATE GOVERNANCE

Amplifon: dimissioni del CFO Ugo Giorcelli, già individuato il successore

Amplifon ha annunciato che il Chief Financial Officer Ugo Giorcelli lascerà l suo incarico al termine di un ciclo di oltre dieci anni nel Gruppo per intraprendere una nuova esperienza professionale. Giorcelli manterrà i propri incarichi e responsabilità di CFO e di Dirigente Preposto fino al Consiglio di amministrazione del 28 febbraio 2017. La società […]