Amplifon: primo trimestre in rosso per 2,1 milioni di euro, giù i ricavi

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 24/04/2013 - 15:42
Quotazione: AMPLIFON
Amplifon ha chiuso il primo trimestre del 2013 con una perdita di 2,1 milioni di euro rispetto all'utile di 3,1 milioni di euro riportato nell'analogo periodo dell'anno scorso. I ricavi consolidati sono pari a 189,7 milioni di euro, in calo del 3,3% dai 196,2 milioni di un anno fa, condizionati, recita una nota, dalla flessione del fatturato in Europa (-6,8%) solo parzialmente compensata dall'ottima performance del Nord America (+10,6%).

In flessione del 28,2% il margine operativo lordo (Ebitda) a 17,9 milioni di euro dai 24,9 milioni dei primi tre mesi del 2012 mentre il risultato operativo (Ebit) è ammontato a 6,2 milioni, in diminuzione del 54% rispetto ai 13,5 milioni al 31 marzo 2012. L'indebitamento finanziario netto, pari 318,9 milioni, ha registrato un incremento di 13,1 milioni rispetto al 31 dicembre 2012 principalmente legato, spiega la società, alla stagionalità del working capital.

"In un contesto di marcata debolezza dell'economia europea che, presumibilmente - afferma Franco Moscetti, amministratore delegato del gruppo Amplifon - continuerà anche nei prossimi trimestri, i nostri risultati sono stati ulteriormente penalizzati, nel confronto rispetto all'anno precedente, da un calendario lavorativo più breve di 2 giorni e dall'effetto dei cambiamenti normativi in Olanda e Svizzera. Rimaniamo tuttavia fiduciosi sulla sostanziale tenuta del mercato degli apparecchi acustici - continua Moscetti - e sulla possibilità di riadeguare la nostra struttura dei costi nei citati mercati di Olanda e Svizzera per recuperare i livelli storici di redditività. Confermiamo, inoltre, la volontà di proseguire sul cammino dello sviluppo e dell'internazionalizzazione del business che rimane un obiettivo costante del Gruppo Amplifon".
COMMENTA LA NOTIZIA