1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Amplifon: il piccolo “colpo” in Usa rafforza fattibilita’ crescita esterna per Ubm

QUOTAZIONI Amplifon
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il piccolo colpo messo segno da Amplifon negli Stati Uniti non entusiasma troppo gli analisti di Ubm. Anche se il broker riconosce che è un altro passo avanti verso la realizzazione di quella crescita esterna tanto auspicata dalla società. Ieri il gruppo italiano, leader negli apparecchi acustici, ha annunciato l’acquisizione di 22 negozi situati negli stati di Washington, Minnesota e Wisconsin da Hear USA, distributore di apparecchi acustici quotato in America. “Questi 22 negozi sono di piccole dimensioni: insieme generano un fatturato di 3,5 milioni di dollari e sono in perdita a livello operativo. Questo è stato riflesso nel valore della transazione che è pari a circa 1 milione di dollari, ossia un multiplo implicito EV/Sales di 0,28 volte, ben al di sotto il multiplo di 0,7 volte che Amplifon attraverso la controllata Sonus sta pagando per acquisire piccoli negozi negli Stati Uniti”, notano gli esperti. “Grazie alle sinergie di costo soprattutto agli acquisti e alle spese pubblicitarie, il management auspica di portare gradualmente la redditività di questi negozi in linea con gli standard del gruppo, obiettivo a nostro avviso raggiungibile alla luce del forte track record di cui la società gode”, continuamo a Ubm. “Date le dimensioni dell’acquisizione, l’impatto sulle stime e sulla valutazione è trascurabile, rappresenta comunque un’altra notizia positiva in quanto rafforza la realizzabilità degli obiettivi di crescita esterna del gruppo uno dei punti chiave della storia”.