1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Amplifon: nel I trimestre torna in utile a 10 milioni, ricavi cresciuti del 2,4%

QUOTAZIONI Amplifon
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Amplifon ha chiuso il primo trimestre con un utile netto di gruppo pari a 10 milioni di euro rispetto alla perdita di 2,1 milioni di euro registrata nello stesso periodo dell’anno scorso. Il risultato, spiega la società in una nota, beneficia oltre che del miglioramento del risultato operativo anche della contabilizzazione di un provento fiscale per 10,3 milioni di euro, a seguito del riconoscimento da parte dell’autorità fiscale australiana della possibilità di dedurre fiscalmente gli ammortamenti di alcune attività acquisite nel 2010.

I ricavi consolidati sono stati pari a 188,3 milioni di euro, in salita del 2,4% a cambi costanti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e in flessione dello 0,5% a cambi correnti. In miglioramento la redditività del periodo: l’Ebitda si è attestato a 18,6 milioni di euro, registrando un incremento del 5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Al netto degli oneri non ricorrenti che avevano interessato il periodo di confronto e dell’effetto dei cambi, la crescita del margine lordo è pari all’8,6%. In forte crescita anche il risultato operativo (Ebit), salito del 28,6% rispetto al primo trimestre 2013 (+30,1% se si escludono l’impatto dei cambi e degli oneri non ricorrenti sostenuti lo scorso anno).L’indebitamento finanziario netto, pari a 287,9 milioni di euro, risulta in lieve crescita rispetto ai 275,3 milioni al 31 dicembre 2013 a causa della stagionalità del capitale circolante, ma in miglioramento di 31 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

“I primi risultati dell’anno confermano, ancora una volta, la solidità e le positive prospettive di crescita del nostro business”, ha commentato Franco Moscetti, amministratore delegato di Amplifon. “In particolare, i chiari segnali di ripresa che arrivano dall’Europa dimostrano che le azioni correttive intraprese lo scorso anno cominciano a sortire i loro effetti, mentre vediamo ancora una volta confermata la validità della nostra strategia di internazionalizzazione. Continueremo dunque a investire nella crescita – ha aggiunto Moscetti – e a rafforzare ulteriormente la leadership dei nostri marchi in tutto il mondo”.