Amplifon: Bca Leonardo vede spazio di crescita, il rating passa a hold

Inviato da Redazione il Gio, 07/07/2005 - 09:52
Quotazione: AMPLIFON
Amplifon non è più un titolo da vendere. A dirlo sono oggi gli analisti di Banca Leonardo che hanno promosso l'azione della società leader nel comparto degli apparecchi acustici da sell (vendere) a hold (tenere il titolo in portafoglio). "Il piano industriale 2004-2009 di Amplifon prevede la crescita per acquisizioni tramite singoli negozi o piccole catene per circa 300-350 milioni di fatturato. La leadership in un mercato ancora poco penetrato e con ampia potenzialità di crescita permette ad Amplifon di avere una serie di vantaggi competitivi nei confronti dei concorrenti e fornisce una buona visibilità sui flussi di cassa futuri", spiegano gli esperti. Il broker valuta Amplifon con il modello del discount cash flow, che però non incorpora pienamente il piano industriale, a un fair value di 58 euro. "Facendo una simulazione, ossia incorporando dei target in linea a quelli del piano industriale del management otterremo un fair value di 63 euro per azione. La peers analysis evidenzia uno sconto medio del circa -22% di Amplifon contro l'Ev/Ebitda 2005-06 dei peers", aggiungono gli analisti. "Riteniamo che il titolo non prezzi pienamente la strategia di crescita e di espansione geografica del management e presenti ancora spazio per l'upside, nonostante il rally di circa il 32% dall'inizio dell'anno". Insomma chi ha orecchie per intendere, intenda.
COMMENTA LA NOTIZIA