1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Amga e Acea salgono dopo l’accordo sugli acquedotti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il giorno dopo l’accordo con cui Acea ha ceduto ad Genova Acque, società controllata da Amga, il 66% di Acqua Italia, a cui fanno capo i due acquedotti genovesi De Ferrari Galliera e Nicolay, i titoli delle due multiutility salgono entrambi in Piazza Affari. Meno brillante Amga, ora a capo del primo polo dell’acqua italiano, che avanza dell’1,12% a 1,808 euro mentre Acea prende quasi 2 punti percentuali a 9,255 euro (+1,93%). L’operazione ha un valore di 61 milioni di euro e farà scattare un obbligo di Opa da parte di Amga sulle azioni ordinarie dell’Acqudotto De Ferrari in mano a terzi (il 5,02% del capitale) a 6,342 euro per azione. Nessuna Opa è prevista invece per l’Acquedotto Nicolay, controllato al 53,15% dal De Ferrari.