1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Un altro fermo per la frode a SocGen

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Diventano due i trader fermati per l’indagine sulla maxi perdita costata a società Société Générale 4,9 miliardi di euro. Un broker di Fimat è infatti sotto interrogatorio da parte della polizia parigina. Secondo l’edizione online del quotidiano Le Monde, che aveva anticipato il fermo, la polizia sospetterebbe una conoscenza da parte del broker delle operazioni effettuate da Kerviel, che era arrivato ad aprire posizioni per un valore nominale di 50 miliardi di euro. Lo stesso quotidiano cita la consegna agli inquirenti di estratti di messaggi di chat tra i dipendenti della banca. Sempre Le Monde riporta una frase che il dipendente di Fimat avrebbe detto a Kerviel e che potrebbe indurre a ritenere che il broker conoscesse almeno parte della situazione: “Tu non hai fatto niente d’illegale ai sensi della legge”. La corte d’appello di Parigi sta invece esaminando la richiesta di far tornare in carcere Kerviel, indagato per falso e intrusione informatica.

 

Intanto Jerome Kerviel è sempre più star su internet. Sul sito http://www.cafepress.com/misskerviel vengono vendute t-shirt con una serie di scritte inneggianti all’ex trader, da “Jerome Kerviel’s girlfriend” a “I love Jerome Kerviel”, fino a “Jerome Kerviel is sexy”. Sul sito di social networking Facebook si ritrova anche un gruppo chiamato “Jerome Kerviel should win the Nobel Prize for Economis”. Ma Kerviel si è guadagnato anche una voce sull’enciclopedia online Wikipedia http://en.wikipedia.org/wiki/J%C3%A9r%C3%B4me_Kerviel. Ci sono poi i siti di sostegno come http://sauvezkerviel.canalblog.com/ e quelli come http://www.jeromekerviel.com/lestory.html che sfrutta invece il nome dell’ex trader per proporre una serie di prodotti liberamente ispirati alla sua vita.