Alluminio e rame: deficit produttivo previsto nel 2012 (BofA-Merrill Lynch)

Inviato da Floriana Liuni il Lun, 06/02/2012 - 16:40
L'alluminio potrebbe raggiungere i 2275 dollari la tonnellata nel 2012 e i 2375 nel 2013. Sono le stime settimanali di BofA-Merrill Lynch, che vede nei fondamentali del metalli buone capacità di ripresa: una domanda in aumento e una produzione che torna a farsi notare, anche se, dicono gli analisti, anche nel 2012 le fonderie potrebbero continuare a ridurre la produzione per meglio adeguarsi alla domanda. L'anno si chiuderà con un piccolo deficit produttivo. Le quotazioni a tre mesi sull'LME al momento sono di 2234 dollari la tonnellata.
Per quanto riguarda il rame, invece, BofA prevede domanda in rallentamento, in concomitanza con il rallentamento dell'economia globale. Gli analisti prevedono per il metallo rosso un prezzo di 7750 dollari la tonnellata per il 2012 e 7313 nel 2013. I maggiori rischi per il mercato del metallo sono rappresentati dallo scenario macro europeo, statunitense e cinese. Per il 2012 BofA prevede un lieve deficit produttivo per il rame. Il metallo rosso a tre mesi sull'Lme al momento quota a 8486 dollari la tonnellata.
COMMENTA LA NOTIZIA