1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Alla fine lo Stato ci ha rimesso con le scalate estive dei furbetti

QUOTAZIONI Unipol
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le scalate non hanno aiutato il Fisco. Le vertiginose manovre mobiliari della scorsa estate e i capital gain che hanno assicurato ai protagonisti della cronaca finanziaria non hanno portato un euro in più nelle casse dello Stato. Anzi: gli incassi dovuti ai guadagni di Borsa hanno registrato nei primi nove mesi 2005 una riduzione di 2,2 miliardi, il 66 per cento in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Ciò nonostante il fatto che a luglio, per esempio, gli immobiliaristi del contropatto Bnl abbiano ceduto le proprie azioni a Unipol con una plusvalenza milionaria. E’ quanto emerge dall’andamento delle entrate fiscali dei diversi contributi calcolato dal dipartimento per le politiche fiscali del ministero dell’Economia. Un quadro negativo – meno 1 per cento di gettito tributario – legato sostanzialmente al venire meno delle entrate da condono. Il tetto raccolto si è fermato a 241,935 milioni di euro, 2,5 meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.