All'ombra del Big Ben il 2011 ha il sapore amaro: lo pensano due terzi degli inglesi -2-

Inviato da Redazione il Lun, 27/12/2010 - 14:00
Il cancelliere dello Scacchiere George Osborne è stato bollato come un milionario che non ha alcuna esperienza di come vive la gente comune. Il premier David Cameron un leader di cui la base Lib Dem non si deve fidare. E la coalizione che in ottobre ha imposto al Regno Unito un piano di austerity da lacrime e sangue somiglia al regime dell'apartheid in Sudafrica che si deve combattere lavorando dall'interno. È arrivata la crisi di Natale nel governo britannico dopo le nuove critiche strappate dal Daily Telegraph a esponenti Lib Dem che hanno ulteriormente allargato le crepe nel fragile edificio della coalizione.

Poco importa se nel terzo trimestre di quest'anno il Prodotto interno lordo della Gran Bretagna è cresciuto dello 0,7% rispetto ai tre mesi precedenti. Per quanto positivo, il dato è stato comunicato dall'Ons (Office for National Statistics) , che ha pubblicato ieri la lettura finale, ha tuttavia lasciato l'amaro in bocca agli economisti perché è risultato essere inferiore alla prima lettura e alle attese.
COMMENTA LA NOTIZIA