All’ombra del Big Ben il 2011 ha il sapore amaro: lo pensano due terzi degli inglesi -2-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il cancelliere dello Scacchiere George Osborne è stato bollato come un milionario che non ha alcuna esperienza di come vive la gente comune. Il premier David Cameron un leader di cui la base Lib Dem non si deve fidare. E la coalizione che in ottobre ha imposto al Regno Unito un piano di austerity da lacrime e sangue somiglia al regime dell’apartheid in Sudafrica che si deve combattere lavorando dall’interno. È arrivata la crisi di Natale nel governo britannico dopo le nuove critiche strappate dal Daily Telegraph a esponenti Lib Dem che hanno ulteriormente allargato le crepe nel fragile edificio della coalizione.

Poco importa se nel terzo trimestre di quest’anno il Prodotto interno lordo della Gran Bretagna è cresciuto dello 0,7% rispetto ai tre mesi precedenti. Per quanto positivo, il dato è stato comunicato dall’Ons (Office for National Statistics) , che ha pubblicato ieri la lettura finale, ha tuttavia lasciato l’amaro in bocca agli economisti perché è risultato essere inferiore alla prima lettura e alle attese.

Commenti dei Lettori
News Correlate
USA

Wall Street: scambi misti sul mercato futures dopo Pil deludente

Futures misti sulle piazze americane dopo la pubblicazione del dato sul Pil annualizzato del primo trimestre 2017. L’economia statunitense è cresciuta al ritmo più debole degli ultimi tre anni nei primi tre mesi dell’anno. Questa dinamica è stata det…

Russia: banca centrale taglia i tassi al 9,25%

La banca centrale russa ha deciso di tagliare il tasso chiave portandolo dal 9,75% all’attuale 9,25 per cento. I mercati si attendevano un taglio, ma stimavano una discesa al 9,50 per cento. “L’inflazione si sta muovendo verso il target fissato, le a…

Elezioni Francia: Macron avanza nei sondaggi, a lui il 60% dei voti

Il candidato centrista Emmanuel Macron avanza nei sondaggi. Secondo l’ultima indagine Opinionway-Orpi per Les Echos e Radio Classique, Macron batterebbe nel secondo turno delle elezioni presidenziali in Francia la rivale Marine Le Pen con il 60% dei …

Inflazione Eurozona torna ad accelerare, aumentano pressioni su Bce

L’inflazione della zona euro torna ad approcciare il target del 2% perseguito dalla Bce mostrando inoltre una decisa accelerazione ad aprile della componente core, ossia l’inflazione di fondo, salita ai massimi a quasi 4 anni. Indicazioni che vanno a…