1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Alitalia vola alta nel cielo, balzo di TeleMedia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

All’interno del listino delle 40 blue chip milanesi, Alitalia (+3,86%), dopo il calo di circa il 3% del giorno prima, ha ripreso quota sulla notizia della riammissione, da parte dell’Enac, a riprendere fino all’11 maggio le rotte Cagliari-Roma e Cagliari-Milano, già precedentemente operate dalla compagnia di bandiera. La sospensiva avanzata dal vettore italiano contro la delibera dell’Enac che aveva precluso alla compagnia aerea i voli per Cagliari da Milano e Roma è infatti stata accolta dal Tar del Lazio. Gli acquisti poi hanno messo nel mirino Fiat (+1,77%), complici alcuni buoni giudizi espressi da importanti broker a seguito dei risultati trimestrali. Gli esperti di Ing, ad esempio, hanno alzato il target a 11,50 euro e confermato “hold” sul titolo del Lingotto, mentre quelli di Cheuvreux hanno alzato il prezzo obiettivo a 9,4 da 7,10 euro, restando però “underperform”. Denaro sulle popolari Bpu e Verona e Novara, ma si sono comportati bene anche i titoli del risparmio gestito, Mediolanum e Fideuram. Al contrario, l’unico titolo dell’S&P che ha fatto segnare una flessione maggiore al punto percentuale è stato Autostrade (-1,65%), mentre Schemaventotto, Acs e La Caixa hanno firmato un patto per regolare la futura struttura azionaria della nuova Abertis, che nascerà dalla fusione della società spagnola con quella italiana. Sul Midex, infine, ennesimo balzo di Telecom Italia Media, che ha preso più del 7%, nel giorno in cui la società ha alzato il velo sui risultati riferiti al primo trimestre del 2006. Il risultato netto ha fatto segnare un rosso di 26,3 milioni di euro, in linea con il risultato netto del 2005 prima del contributo delle attività cedute (-26,6 milioni di euro).