Alitalia, la valutazione del Governo pronta a metà gennaio

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 19/12/2007 - 15:20

Tutti prendono tempo sulla scelta del partner di Alitalia. Dopo il nulla di fatto di ieri del consiglio di amministrazione della compagnia di bandiera italiana, il Governo prevede di concludere la propria valutazione entro la prima metà di gennaio. È quanto ha precisato palazzo Chigiin una nota , riferendosi alla decisione del cda della società di via della Magliana del 21 dicembre, giorno in cui il board si esprimerà sulle proposte non vincolanti ricevute.

"L'azienda proporrà quindi al Governo di avviare - prosegue la nota - una trattativa in esclusiva con il soggetto che a giudizio del cda ha elaborato la proposta più interessante sotto il profilo industriale e finanziario. Il Governo, a sua volta, valuterà le indicazioni espresse dal cda e la documentazione a loro supporto". Come aveva già anticipato nei giorni scorsi, l'esame effettuato dagli uomini di Romano Prodi sarà approfondito e tenderà a verificare se la proposta del soggetto con cui l'azienda intende avviare una trattativa in esclusiva è conforme ai profili di interesse generale a cui il Governo si è sempre ispirato.

Mentre si attende il nuovo incontro del cda, sembrerebbe quello definitivo (il condizionale è d'obbligo visto i numerosi rinvii dell'ultimo anno), arriva dunque anche l'indicazione del Governo. I giochi sembrano ormai tutti chiusi: il cda ha concluso la valutazione delle offerte non vincolanti, non resta che attendere le raccomandazioni definitive da parte degli advisor, anche alla luce degli ulteriori chiarimenti e integrazioni pervenute dai soggetti offerenti.
Il cda si riunirà alle 10 di venerdì 21 per il perfezionamento della scelta del soggetto con cui avviare la trattativa in esclusiva per la privatizzazione. Caso vuole che proprio venerdì sia in programma la visita in Italia del presidente francese, Nicolas Sarkozy, che incontrerà il presidente del Consiglio, Romani Prodi.

Il mercatorimane alla finestra e sembra attendere con fiducia la scelta del partner di Alitalia. Le azioni del gruppo guidato da Maurizio Prato segnano in questi minuti +2,32% a 0,745 euro per azione (massimo toccato oggi a 0,751 euro).

COMMENTA LA NOTIZIA