1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Alitalia, sul tavolo del cda le linee guida

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Alitalia cercherà di mettere ordine nel suo futuro. Il  nuovo presidente della compagnia italiana, Maurizio Prato, procederà alla presentazione delle linee guida del piano industriale, mentre si dovrà attendere ancora un po’ per avere dei numeri veri e propri. Non saranno comunque pochi i nodi da sciogliere davanti al consiglio di amministrazione (cda) che oltre a prendere visione dei punti principali per la rilancio strategico della nuova società, dovrà anche scegliere l’advisor che si occuperà della cessione del gruppo nei prossimi mesi e che vede già Banca Leonardo in pole position.


Una giornata sicuramente importante tracciare la strada da seguire in futuro, ma non ancora risolutiva per le sorti della compagnia di bandiera italiana. Le linee guida faranno scattare gli esuberi del personale di volo (non si ha ancora un numero preciso) , anche se secondo indiscrezioni di stampa si potrebbero aggirare ad almeno mille. Da tempo si parla anche della riduzione delle rotte intercontinentali, ovvero di tutti quei collegamenti considerati meno profittevoli (Cina e India) e un rafforzamento Oltreoceano, nonché del peso che avrà lo scalo milanese di Malpensa e quello romano di Fiumicino. Ma anche lo sfoltimento sul personale di terra e la riorganizzazione di Az Servizi. In merito a questo ultimo punto, il nuovo presidente ha in mente di incorporare in Alitalia sia le attività di manutenzione sia quelle relative ai servizi aeroportuali.

Uno dei temi caldi rimane la ricapitalizzazione del gruppo. Nel piano di Prato c’è anche un ingente aumento di capitale che dovrà essere varato nel 2008. Al momento nessuna cifra è stata confermata, ma da via della Magliana, in una nota diffusa in serata, hanno precisato che “in merito a un aumento del capitale sociale di 1,5 miliardi di euro che sarebbe sottoposto al cda convocato per il  30 agosto, è emersa l’esigenza di un apporto di nuove risorse finanziarie mediante un consistente – ma non precisato – aumento di capitale, da attuarsi nei prossimi mesi in connessione con il progetto di cessione del controllo della compagnia”.

 

Intanto, il titolo Alitalia a Piazza Affari ha chiuso gli scambi in calo di oltre due punti percentuali (-2,20% a 0,8474 euro per azione).

 

(Notizia aggiornata alle 17.35)