1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Alitalia: stop da trib. Roma a Volare, domani cda sulle previsioni 2006

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Colpo di scena nella vicenda Alitalia-Volare, che si fa sempre più ingarbugliata. Il tribunale di Roma ha dato ragione alle istanze di Airone sull’acquisizione della società di Gallarate da parte della compagnia di bandiera. I giudici hanno accolto la tesi secondo la quale Alitalia avrebbe fatto, con questa offerta sulla compagnia low cost, un uso illegale degli aiuti di Stato e si configurerebbe l’ipotesi di concorrenza sleale. Per tutta risposta la società guidata da Giancarlo Cimoli, che aveva già incassato un parere positivo da parte della Commissione Ue e delle corti di Busto Arsizio e Chieti, ha affermato in una nota che “contro tale provvedimento la compagnia presenterà tempestivamente reclamo”. Ma gli stop al progetto di ristrutturazione non arrivano solo dalle giurisdizioni civili. Anche Fintecna, secondo quanto si apprende, avrebbe deciso di posticipare almeno di qualche mese l’acquisto di Az Service, la società dove sono confluite tutte le attività di supporto (manutenzione, information technology, handling). Lo scorporo di queste attività era il nodo centrale degli scontri tra sindacati e società, sfociati negli ultimi giorni in una serie dolorosa di scioperi selvaggi quando sembrava che fosse cosa fatta per l’acquisizione di Volare. A proposito di ciò mercoledì prossimo ci sarà un nuovo incontro tra società, governo e sindacati, per fare il punto della situazione alla luce degli ultimi accadimenti. Per domani è invece previsto un cda della società. All’ordine del giorno, secondo quanto si è appreso da fonti vicine alla società, le previsioni per l’andamento del 2006. E’ possibile comunque che si discuta anche di Volare.