1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Alitalia resta in fondo all’S&P/Mib, Cremonini la migliore di Piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Se il Mibtel ha recuperato tutte le perdite, Alitalia (-3,40% a 0,8267 euro) è rimasta comunque appesantita dopo l’abbandono della cordata del fondo americano Tpg con Mediobanca, annunciato ieri sera. Si sono invece ripresi sul finale alcune banche, tra cui il duo Unicredit (+0,72% a 7,011 euro) – Capitalia (+0,95% a 7,739 euro) e Intesa Sanpaolo (+0,53% a 5,692 euro), non Bpm (-2,72% a 11,294 euro). In territorio positivo, anche se di poco, pure Autogrill (+0,05% a 14,756 euro) che ha rilevato 21,99 milioni di azioni, pari a oltre il 12,5% del capitale sociale, di Alpha. Bene nel paniere delle blue chip anche Lottomatica (+0,66% a 32,26 euro), dopo che la controllata Gtech ha firmato con Svenska Spel un contratto da cui si attendono ricavi per 37 milioni di euro. Tra i titoli del Midex, alle perdite di Banca Italease (-3,67% a 37,50 euro) si sopno contrapposte le discrete performance di Igd (+0,95% a 3,71 euro) e Risanamento (+1,10% a 6,451 euro). Il miglior titolo di Piazza Affari si è confermato fino alla fine Cremonini (+4,40% a 2,56 euro) grazie alle attese per la presentazione che la società terrà a New York in occasione dell’evento Star.