1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Alitalia, i piloti chiedono un tavolo separato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ancora una volta il futuro di Alitalia appare incerto. Lo dimostra il fatto che anche la trattativa sul nuovo contratto dei lavoratori della compagnia di bandiera italiana è iniziata in salita. La proposta di contratto unico avanzata dalla Compagnia aerea italiana (Cai) non ha infatti trovato il favore dei sindacati, in particolare dei piloti e degli assistenti di volo, che dopo una pausa di circa tre ore non hanno trovato un punto d’incontro e hanno deciso di abbandonare in maniera definitiva la riunione.


L’unico sì è arrivato dai confederali, mentre i piloti di Anpac sono rimasti fermi nelle loro posizioni, pur confermando di essere disponibili a trattare. Il dialogo potrebbe riprendere solo a patto che venga fatto un tavolo separato per categoria. Secondo il segretario generale dell’Unione piloti, Roberto Spinazzola, l’errore di fondo sta nell’impostazione attuale. “Ci siamo alzati dal tavolo senza rompere la trattativa – ha precisato il segretario generale dell’Up – ma bisogna capire che i problemi dei piloti non possono essere affrontati assieme a quelli di altre categorie”. Un’ipotesi contrattuale “sbagliata e ideologica” replicano gli assistenti di volo di Avia. “Abbiamo la nostra specificità e il contratto unico non risponde alle nostre esigenze”. “Se queste rimangono le proposte non riesco a immaginare un negoziato”, ha poi commentato Mauro Rossi della Filt-Cgil.

Una voce fuori dal coro è quella di Matteo Colaninno, ministro ombra del Pd: “Mi appello ai sindacati: abbiamo tutti le nostre responsabilità, non facciamo saltare anche questa trattativa come era già successo qualche mese fa con Air France”. Intanto, l’amministratore delegato di Cai, Rocco Sabelli, ha precisato che Cai è disposta a negoziare solo sul modello contrattuale già presentato.


Il faccia a faccia tra Cai e le sigle sindacali dovrebbe riprendere oggi. Secondo indiscrezioni dovrebbe arrivare una convocazione formale e un orario sull’incontro da parte del Governo. Non è comunque da escludere un’audizione del commissario straordinario di Alitalia Augusto Fantozzi.