1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Alitalia non fa luce sulle perdite, piano industriale fermo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Non è dato a sapersi l’entità delle perdite in casa Alitalia. Le richieste di aggiornamento avanzate dalla Consob in relazione alle ripetute notizie stampa che prospettano un rosso nell’ordine dei 400 milioni di euro, non hanno trovato una risposta convincente da parte della compagnia di Bandiera che si è nascosta dietro un “non è possibile nè confermare nè smentire”. “Questa previsione – continuano dalla Magliana – appare piuttosto una proiezione su base annua dei risultati riportati nei primi 9 mesi del 2006”. Punto delicato è anche l’aggiornamento del piano industriale, ad oggi fermo: “Non è possibile, allo stato, completare l’attività di adeguamento del piano per gli anni 2007-2009”. E sulla vendita di asset verrà data “senza indugio informazione una volta che si fossero perfezionate”. Appuntamento quindi al 22 febbraio per l’assemblea chiamata a nominare il nuovo cda, con le liste da presentare almeno 10 giorni prima. A livello politico, i Ds sono contrari alla conferma di Cimoli mentre Padoa-Schioppa ha continuato a difendere il timoniere di Alitalia anche in questi mesi di bufera. Riprende intanto quota la candidatura di Maurizio Basile, amministratore delegato di Aeroporti di Roma, gradito a Margherita e ad alcuni ambienti Ds.