Alitalia: Moratti e Veltroni, “Malpensa e Fiumicino possono crescere insieme”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Non si tratta di mettere Malpensa contro Fiumicino, nessuno sarebbe così miope da trascurare uno dei due bacini. Ed entrambi gli aeroporti possono crescere, insieme”. Con queste parole i primi cittadini di Milano e Roma, Letizia Moratti e Walter Veltroni, dicono la loro sulla situazione di Alitalia. In una lettera aperta al Corriere della Sera, i due sindaci propongono al governo di “stabilire una collaborazione permanente con le due città per condividere lo sforzo di programmazione, progettazione e gestione delle infrastrutture” necessarie per lo sviluppo dei due scali. Secondo Moratti e Veltroni occorre investire nei collegamenti con i paesi emergenti, con gli Stati Uniti e con il Medio e l’Estremo Oriente. E per risolvere davvero la situazione, affermano i due sindaci, bisogna tirar fuori tutte le risorse e le potenzialità che l’Italia ha da offrire: “ci vogliono le migliori forze del Paese, del settore industriale, finanziario e bancario”. “È davvero interesse di tutti rilanciare Alitalia, ed è uno sforzo che accompagneremo in modo convinto”, concludono pertanto Moratti e Veltroni. Intanto, rispondendo ieri a un question time alla Camera, il ministro degli Esteri, Massimo D’Alema, ha ribadito il termine di gennaio per la soluzione sulla compagnia di bandiera nazionale, confermando la pari importanza degli scali di Fiumicino e Malpensa.