1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Alitalia, lunga fila di banche in lizza per essere advisor del Tesoro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Tesoro, che è in procinto di scegliere l’advisor per la privatizzazione di Alitalia, ha invitato anche Ubm, Banca Imi e Banca Intesa, oltre a Mediobanca a farsi avanti. Insieme ad una decina di banche d’affari internazionali. Tutte pronte a darsi battaglia per accaparrarsi il mandato di consulente finanziario del ministero dell’Economia. Termine ultimo è lunedì prossimo ore 15. Intanto Intesa sarebbe pronta, secondo quanto risulta a il Messaggero,a restare fuori dalla gara. Per non schierarsi dalla parte del venditore. “La missione della banca”, ha ripetuto Corrado Passera, “è quella di essere al servizio delle imprese”. Una mission che per il caso di Alitalia può essere adempiuta solo schierandosi dalla parte del compratore. Diverso l’intento di Ubm (Unicredit) e Banca Imi (San Paolo) intenzionate a rispondere all’invito del Tesoro. Pertanto ad un mese dalle nozze Intesa-Sanpaolo, fusione operativa dal 1° gennaio, la privatizzazione di Alitalia potrebbe comportare le prime turbolenze tra Milano e Torino.