Alitalia e gli strani movimenti delle banche

Inviato da Redazione il Mar, 20/08/2002 - 17:31
Sarebbero proprio le banche che hanno appoggiato l'aumento di capitale di Alitalia, sottoscritto per l'80%, a vendere i titoli in queste sedute di passione per le azioni della compagnia di bandiera italiana, scese anche sotto quota 0,3 euro. Sembra infatti che sul mercato debbano riversarsi circa 300 milioni di azioni di nuova emissione, in mano al consorzio di garanzia dell'operazione che ha di fatto salvato la società. Non si tratterebbe però di un completo smobilizzo delle posizioni da parte di questi istituti, tra i quali figurerebbero Merrill Lynch Credit Suisse Banca Imi ed altri. Gli istituti in questione dovrebbero infatti acquistare il 20% inoptato dal mercato in sede di aumento e starebbero facendo posto nei rispettivi portafogli proprio vendendo titoli Alitalia. Se il mercato non vuole abbeverarsi alla fonte...
COMMENTA LA NOTIZIA