1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Alitalia depressa in Borsa, per Cheuvreux le chances di riuscita di Lufthansa sono basse

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta nel segno del rosso per Alitalia. Il titolo della compagnia di bandiera accusa un ribasso dell’1,67% a quota 0,835 euro dopo aver toccato un minimo intraday a 0,823 euro. E’ di oggi la notizia dello slittamento di alcuni giorni dei tempi per la privatizzazione del vettore. Il cda della compagnia ha infatti deciso di posticipare alla settimana prossima la scadenza dei termini per la presentazione delle offerte non vincolanti da parte dei soggetti interessati. Secondo alcune indiscrezioni si tratterebbe di un ritardo dovuto al crescente interesse di Lufthansa, comprovato anche dalla dichiarazioni del numero uno tedesco Angela Merkel al termine dell’incontro di ieri con il premier Romano Prodi. Il nome del nuovo partner verrà comunque scelto entro il 15 dicembre. Eppure gli analisti di Cheuvreux non prendono in seria considerazione l’ultimo tam tam di Borsa che vuole il vettore tedesco fortemente interessato. Secondo il broker francese se veramente Lufthansa farà un’offerta non ci sarà alcun pagamento in contanti perché – scrive Sebastian Kauffman della casa d’affari nel report uscito oggi e raccolto da Finanza.com – il prezzo d’acquisto molto improbabilmente sarà significativamente più alto di 1 euro dal momento che a 30 settembre scorso Alitalia aveva debiti netti per 1,171 miliardi di euro e ha registrato perdite nette nel 2006 pari a 626 milioni”. “Allo stesso tempo – precisa l’esperto – tuttavia non pensiamo che il governo italiano e i sindacati di Alitalia accetteranno le condizioni di Lufthansa e di conseguenza con tutta probabilità la riuscita del takeover resta bassa”.