1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Alitalia, per Citigroup vale 50 cent ad azione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Citigroup, nel confermare il giudizio del broker a sell, ha tagliato il target price di Alitalia da 0,75 a 0,50 euro. Per gli analisti della casa d’affari americana “solo un bid con Air One avrebbe senso”, in quanto andrebbe a consolidare il controllo dei cieli italiani e a ringiovanire la datata flotta della società presieduta da Berardino Libonati. Ma probabilmente Alitalia avrà bisogno anche di una consistente iniezione di capitale che, secondo le stime di Citigroup, dovrebbe ammontare a 950 milioni di euro in cash a fine 2007 se si vuole arrivare a un rapporto tra debito netto su capitalizzazione al 50% (ora tale ratio è al 77%). Poi il vincitore dovrà farsi carico di un debito netto di oltre 1,1 miliardi di euro, più i costi non trascurabili da ristrutturazione. Per la serie, piuttosto che correre per Alitalia è “meglio darsi all’ippica”, sentenzia il broker Usa che ha anche ritoccato al rialzo la perdita 2007 per azione da 0,12 a 0,17 euro. Del resto, “pur assumendo un recupero a livello operativo dal 2009, è improbabile che Alitalia possa registrare un utile netto positivo fino ad almeno il 2010”, sostengono gli esperti di Citigroup.